segreteria@ensemblepalestrina.it

Concerto dell’Ensemble al Santuario di S. Maria delle Grazie a Campagnatico

Ensemble1

Su invito della locale parrocchia e del suo dinamico parroco, Don Ivano Rossi, l’Ensemble Polifonico Giovanni Pierluigi da Palestrina si esibirà a Campagnatico (GR) al Santuario di Santa Maria delle Grazie il giorno 8 dicembre 2013 alle ore 11:00 nei festeggiamenti in onore della Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, a cui è dedicata la giornata.

La pieve di Santa Maria della Misericordia, più nota come pieve di Santa Maria è la costruzione religiosa più famosa del paese di Campagnatico, in provincia di Grosseto. Campagnatico è assai vicina alla superstrada Grosseto – Fano nel tratto Grosseto – Siena ed è arroccata in cima ad una collina e vanta una storia plurisecolare oltre ad una bella disposizione urbanistica medievale ed una vista meravigliosa sulla Maremma Grossetana.

La chiesa è costituita esternamente da robuste mura absidali ed una bella torre campanaria alla quale nel 1400 venne aggiunta una facciata in travertino. L’interno è a navata unica senza finestre con quattro pilastri addossati al muro che sorreggono due archi a tutto sesto, i quali sorreggono a loro volta un tetto a capanna con travi rustici e senza decorazioni. La navata termina in un piccolo transetto che da’ alla chiesa una pianta a T, con un cappellone centrale e due laterali, tipici degli ordini monastici. Tutto il tempio è costruito in pietra grigia tratta dal vicino fiume Ombrone ed in arenaria.

L’abside della chiesa, addossato al torrione che adesso funge da campanile, ha due cappelle laterali sporgenti dalla navata ed un cappellone centrale sporgente da esse. Il tetto di queste cappelle ha volta a crociera; nell’arco della cappella centrale stanno effigiate mezze figure di santi di scuola senese del XIV secolo, attribuite a Cristoforo di Bindoccio e a Meo di Pero. Nelle cappelle vi sono due finestroni, di cui uno biforo, che danno luce alla cappella ed a tutta la chiesa.

Nel 2001 l’allora Vescovo di Grosseto, Mons. Giacomo Babini, al culmine di una celebrazione religiosa e civile, proclamò il Tempio come Santuario Mariano, il primo nella storia della Maremma Grossetana.

A breve renderemo noto il programma della esibizione dell’Ensemble.